Movimentare profilati in alluminio in modo più efficiente e sicuro: questo l’obiettivo raggiunto dall’azienda bresciana Estral Spa grazie all’introduzione di nuovi magazzini compattabili e all’utilizzo dei carrelli elevatori laterali prodotti da OMG Industry.

Le aziende produttive di profilati estrusi in alluminio necessitano quotidianamente di movimentare carichi lunghi ed ingombranti, ottimizzando sempre più gli spazi a loro disposizione. Lo sa bene Estral Spa, impresa leader in Italia nel settore, che, grazie alle sue cinque linee produttive, genera annualmente dalle 35 alle 40 mila tonnellate di estrusi. Numeri che richiedono una gestione logistica altamente efficiente e che hanno portato l’azienda bresciana a riorganizzare l’importante sede produttiva di Manerbio attraverso l’utilizzo di magazzini compattabili. Una tipologia di struttura logistica che richiede l’impiego di carrelli elevatori in grado di muoversi in spazi molto ristretti.

“L’esigenza di utilizzare i laterali prodotti da OMG Industry è nata negli ultimi due anni, a seguito della necessità di impiegare macchine per la movimentazione che fossero compatibili con i nuovi magazzini compattabili.” – spiega Alessandro Veroli, Responsabile Ufficio Acquisti di Estral – “Precedentemente la movimentazione degli estrusi avveniva attraverso l’utilizzo di carriponte, con forti limitazioni in termini di flessibilità e rapidità negli spostamenti.” Il vantaggio principale di questo cambiamento è stata la possibilità di passare da una movimentazione orizzontale ad una verticale. Precedentemente infatti l’utilizzo del carroponte permetteva l’accumulo a terra di un massimo di 5/6 colli, oltre il quale si rischiava di rovinare, a causa del peso, il primo pacco depositato. Ora invece l’utilizzo in accoppiata di carrelli elevatori laterali e cantilever garantisce la possibilità di stoccare i profilati in modo più efficiente e sicuro.

“In un giorno vengono effettuate circa 100 operazioni di carico e 50 di scarico di colli che vanno dai 150 kg ad un massimo di 800/900 kg.” – prosegue Alessandro – “Profilati di alluminio grezzo o ossidato che talvolta richiedono di essere movimentati a singoli pacchi con una certa urgenza. È proprio in queste situazioni che il carrello laterale mostra la sua flessibilità e velocità. Non c’è più bisogno di spostare, come con il carroponte, tutti i pacchi accatastati sopra e sotto. Ora il pacco di profilati stoccato può essere movimentato rapidamente, spostandolo da un magazzino all’altro e caricandolo in tempi rapidi sul camion pronto in partenza.”  Spostamenti dall’interno all’esterno delle unità logistiche che viene garantito attraverso l’implementazione sulla macchina di ruote in cushion oltre che all’utilizzo di un telaio basculante bilanciato diviso in due parti che permette di lavorare su pavimentazioni leggermente avvallate, migliorando la stabilità della macchina.

Un cambiamento che ha inoltre portato vantaggi in termini di sicurezza, sia per gli operatori sia per la merce, come confermano le parole del Responsabile del magazzino, Vincenzo Camisani. “La sicurezza è stata uno degli aspetti principali che ha portato alla scelta dell’utilizzo dei carrelli elevatori laterali prodotti da OMG Industry. Macchine robuste, sicure ed affidabili, sicuramente le più idonee per movimentare profilati lunghi ed ingombranti fino a 7,5 metri di altezza. Grazie ad un montante triplex e ad una piastra porta forche larga, la movimentazione del carico è molto più stabile rispetto all’utilizzo di altre tipologie di carrelli. Inoltre l’implementazione di telecamere facilita l’operatore nelle fasi di avvicinamento, nelle fasi di carico e scarico e garantisce la possibilità sia di non urtare le scaffalature sia di non rovinare il materiale nel deposito a terra. Senza tralasciare la manovrabilità del mezzo che è molto facile e il cui adattamento degli operatori non ha creato alcuna problematica.”